Tellaro

Tellaro Vecchia

T

Il Borgo di Tellaro

L unica differenza sono i colori delle foto ma il borgo di Tellaro è rimasto inalterato nei secoli…proprio la durezza e l’ asperità del paesaggio hanno garantito la conservazione del posto…

T

TELLARO…ma ti sei guardato intorno?

Le case arrampicate sugli scogli…
Qui termina la strada e non si può andare oltre…così Tellaro ha conservato le antiche case addossate le une alle altre, arrampicate sugli scogli in un equilibrio perfetto che ne fanno uno dei borghi più belli d’Italia.Il turismo trova i suoi istanti di meraviglia nel Natale subacqueo, nella Sagra del polpo e nell’evento del Borgo fatato.
Ma per stupirsi piacevolmente non c’è motivo migliore di una definizione data a suo tempo dallo scrittore Mario Soldati: Tellaro è «un nirvana tra mare e cielo, tra le rocce e la montagna verde».

Tellaro Vecchia

Natale Subacqueo

Natale Subaqueo

Natale subacqueo tra musica, lumini e presepi.
Tellaro. Luci, colori e musica accenderanno, la notte della Vigilia, il borgo di Tellaro, che da quasi 40 anni festeggia il Natale in tipico stile marinaro.Il Natale Subacqueo festeggia la nascita del Gesù Cristo, la notte di Natale.
Ogni anno la statua del bambino emerge dalle acque, trasportata da un gruppo di subacquei fino ad essere depositata nella mangiatoia, in una cornica di oltre 8.000 lumini preparati dall’Unione sportiva Tellaro e festeggiata da fuochi d’artificio sul mare.

Sagra Del Polpo

La leggenda narra che nel 1660 Tellaro scampò nottetempo a un assalto di pirati saraceni perché la campana di San Giorgio suonò improvvisamente, svegliando gli abitanti che accorsero a respingere la tentata incursione. E chi avrebbe strattonato la corda della campana che finiva sugli scogli? Nientemeno che un grosso polpo…
In ricordo di ciò la seconda domenica di agosto si svolge la tradizionale sacra del polpo.il polpo “alla tellarese”, bollito e servito con patate cotte, olive, pomodori, cipolle, prezzemolo e olio. Oppure il “polpo all’inferno” così chiamato perché un tempo veniva cotto nella brace, mentre oggi viene stufato con alloro, maggiorana, peperoncino, pomodoro e poco vino bianco.

Polpo

Borgo Fatato

Borgo Fatato

Il paese di Tellaro avvolto da un’atmosfera magica come nel mondo delle fiabe.
Vestiti da maghi, principi, re e regine si fanno divertire i bambini raccontando loro fiabe e mostrando loro, per le vie di Tellaro, gli antichi mestieri.

Durante la serata viene offerta da bere una misteriosa pozione..

Borgo Fatato